Get a site

“La seduzione” di José Ovejero

Bruno Arpaia, traduttore di lungo corso dallo spagnolo ed esperto di America Latina, ha appena pubblicato la versione italiana dell’opera di José Ovejero “La Seduzione” per i tipi della Casa editrice romana Voland e in particolare nella collana Intrecci.

José Ovejero è nato a Madrid nel 1958, ma essendo vissuto in Germania e poi a Bruxelles e avendo lavorato come interprete, è sicuramente uno scrittore che può essere considerato di respiro Europeo. La sua produzione letteraria è vasta e ha ottenuto prestigiosi premi.
Con “La Seduzione” Ovejero narra dello scrittore Ariel Hernández, uomo di lettere in crisi creativa a cinquant’anni. Si tratta di un personaggio che si è ridotto all’asocialità, senza amicizie e frequentazioni tranne quella dell’aspirante, giovane scrittore David che lo vede come un mentore e che riesce a sopportarne il cinismo.

Un giorno David viene brutalmente assalito e malmenato da alcuni ignoti che lo lasciano in uno stato di coma. Dopo essersi risvegliato dal coma il giovane brama ormai soltanto di ritrovare i suoi assalitori e farsi giustizia da solo. Hernández verrà coinvolto suo malgrado nel progetto di vendetta del suo amico, David. E così la storia si dipana tra realtà e finzione, tra un presente e un passato che appaiono sovente irrisolti.
“ Questa era la storia di David, di quel bastardo di David, la storia del ragazzo che, per dimostrare che aveva ragione, non si è fatto scrupolo di rovinarmi la vita. I giovani sono così: credono di contare soltanto loro e il mondo che stanno creando”.(José Ovejero)

Carlo Marino #Carlomarinoeuropeannewsagency

Published by historiolaeartis

Journalist http://kaarlo.marino.en-a.eu/partner_info/