Intervista di Carlo Marino al Professor Teruaki Matsuzaki

Prof. Teruaki Matsuzaki photo Copyright © 2019 – Carlo Marino #carlomarinoeuropeannewsagency

Dall’ 1 al 6 settembre a Firenze si sta svolgendo il Congresso Internazionale di Storia dell’Arte del CIHA (Comité International d’Histoire del’Art). Motion: trasformation – è il titolo del 35 ° Congresso Internazionale CIHA organizzato da CIHA Italia e dal Kunsthistorisches Institut di Florenz-Max-Planck-Institut.
Il 2 settembre, il professor Teruaki Matsuzaki del Kanazawa College of Art e della Tokyo Kasei Gakuin University ha tenuto una conferenza sull’architettura Kakezukuri: un tipo di edificio religioso giapponese che mira all’esperienza mistica. Lo stile più spettacolare dell’architettura tradizionale in Giappone è senza dubbio lo kake-zukuri. Si tratta uno stile molto antico, e non molti edifici kake-zukuri sono sopravvissuti fino ad oggi: tra questi il più famoso è la sala principale del Kiyomizu-dera di Kyoto.

photo Copyright © 2019 – Carlo Marino #carlomarinoeuropeannewsagency

Il professor Teruaki Matsuzaki, uno dei più famosi esperti di architettura Kakezukuri a livello mondiale, ha gentilmente accettato di rilasciare un’intervista a Carlo Marino per l’European News Agency (ENA).

Carlo Marino: – Prof. Teruaki Matsuzaki Lei ha parlato dell’architettura giapponese associata al religioso, potrebbe dire qualcosa su questo tipo di architettura?
Teruaki Matsuzaki: -Questa volta ho parlato dell’architettura religiosa giapponese. In particolare ho parlato dell’architettura Kakezukuri che mira a creare un’esperienza mistica con la creazione di immagini tramite l’empatia.
Nella conferenza ho spiegato brevemente come è stato creato questo modulo architettonico e come è stato utilizzato.
Questa forma di architettura è stata perfezionata nei secoli X e XI come forma simbolica del praticante che si addestra alla vita.

photo Copyright © 2019 – Carlo Marino #carlomarinoeuropeannewsagency

C.M. – Da dove deriva l’importanza di questo stile?
T.M. – Questo stile architettonico è importante perché è stato progettato per integrarsi il più possibile con la natura senza distruggerla.
All’inizio i praticanti vi pregavano perché il loro cliente guarisse da una malattia e per la sua felicità , ma alla fine essi decisero di abbandonare il loro stile di vita “laico” e vi si recarono per pregare per la felicità di tutte le creature e di tutte le persone. Questo tipo di religione è anche indicato come “Syasin-gyo (scrubbing)”. (N.d.A. si trattava di un addestramento attraverso il quale i monaci compivano un atto di sacrificio per la salvezza dell’umanità).
C. M. – È vero che la forma architettonica “Kakezukuri” può ancora insegnarci molto?
T.M.- La forma architettonica “Kakezukuri” sembra fornire una linea guida oggi per noi che abbiamo vari problemi di tipo sia ambientale che politico.
Penso che sia meraviglioso che nell’ambito dell’Accademia, qui a Firenze, dove sono riuniti ricercatori provenienti da tutto il mondo, si utilizzi la disciplina di ricerca sulla storia dell’arte per tentare di chiarire quello che è il significato della creazione e dell’esistenza umana.

Carlo Marino #carlomarinoeuropeannewsagency

Previous Entries Arte proibita e tollerata , la Scuola di SZENTENDRE durante l'era KÁDÁR Next Entries IL CANZONIERE GRECANICO SALENTINO ALLA ROYAL ALBERT HALL DI LONDRA